Lavatrici ad ultrasuoni – Ultrasonics Cleaners Washing

Le lavatrici ad ultrasuoni per pezzi meccanici, stampi per plastica e gomma, minuteria e metalli, torneria e fresatura in officina.

Abbiamo parlato spesso di lavaggio ad ultrasuoni ma non abbiamo mai approfondito e spiegato in parole semplici e concise che cosa è una lavatrice ad ultrasuoni.

Lo scopo di queste pagine sarà appunto quello di spiegarvi con parole semplici, ma tecniche, che cosa sia una macchina di lavaggio ad ultrasuoni progettata per pulire nei Laboratori artigiani e in ambito Industriale.

Lavaggio a cavitazione Sonica

Una lavatrice ad ultrasuoni è una macchina che è composta da una vasca interna, generalmente in acciaio inossidabile, dove si trovano alloggiati degli emettitori (emitters in inglese) di ultrasuoni. Questri sono comunemente chiamati Trasduttori di Ultrasuoni e sono del tutto simili (ma non uguali) agli altoparlanti che avete sul vostro apparecchio stereofonico.

I Trasduttori vibrano ed emettono onde acustiche (in similitudine a un impianto stereo) ma queste hanno frequenze molto alte, di norma sopra il range sonoro dell’udibilità dell’essere umano ( ma non di quello di moltissimi animali) e sono comandati da un generatore che ha, al suo interno, un circuito di oscillazione, sincronizzazione e amplificazione delle onde ad alta frequenza elettronica (anche in questo caso, un pò simile al vostro stesso Stereo Hifi).

Il generatore di ultrasuoni ha, al posto dei finali di uno stereo, un gruppo condensatori e trasformatrori (condenser plus transformer) che sono incaricati di amplificare tensione e frequenze d’uscita.

Egualmente ad una piccola radio il generatore di ultrasuoni ha una scheda di sintonizzazione e controllo, ma non si sintonizza su una emittente radio, ovviamente..

Lascia un commento